Oggi nasce una criatura

Era un periodo felice per me. Con l’associazione che avevo aiutato a fondare avevamo pubblicato un bel libro di fumetti e racconti. A casa era appena arrivata la terza bimba. Il lavoro era pieno di soddisfazioni. Niente poteva andare storto.

Anche Flavio aveva da poco chiuso un progetto importante, aveva pubblicato il terzo volume degli Oschi Loschi, un trittico di libri che aveva creato e curato.

Perciò ci incontrammo e decidemmo di fare qualcosa insieme. Durante un paio di viaggi tra Benevento e la zona industriale di Napoli, parlammo di riviste online, di racconti e di illustrazioni. 

due #cervelli e un'automobile #furno #ignelzi #mentichefumano #mystery #progetti #scrittura #chivuolpartecipare?

A post shared by Flavio Ignelzi (@flavioignelzi) on

Ho una cartella piena di appunti e idee che buttammo giù in quei giorni. Fu un periodo molto bello.

Poi le cose iniziarono ad andare storto. Il mio capo, uno con cui avevo condiviso gran parte della mia vita professionale, un giorno mi disse “Antonio, dovevo scegliere se perdere il mio lavoro oppure licenziare te e il tuo team”. Decise di licenziare noi.

Poi arrivarono altre brutte notizie e io mi rifugiai nella depressione e nella Nutella.

Il progetto con Flavio venne messo da parte. Provammo a farlo ripartire un paio di volte, ma io non c’ero con la testa.

Poi le cose si sono piano piano rimesse a posto, un nuovo lavoro, un piccolo cambio nell’equilibrio della mia vita. Mi sono perfino iscritto in palestra.

img_20170110_122632-1

Una palestra ecologista

A settembre dell’anno scorso ho iniziato a scrivere sul blog con più costanza, ho ripreso ad organizzare eventi dedicati ai fumetti, ultimamente sono perfino riuscito a disintossicarmi dai social network.

Tra i progetti che più mi stavano a cuore e che non ero mai riuscito a finire, c’era quello con Flavio. Perciò abbiamo ripreso a lavorare assieme e abbiamo deciso di partire.

L’idea iniziale era molto più impegnativa di quello che poi siamo riusciti a fare, ma è una cosa di cui vado comunque fiero.

criature

Logo Criature

 

Criature è un esercizio di scrittura creativa. Criature è un racconto collettivo che però non è un racconto unico.

Funziona così. Io e Flavio abbiamo immaginato un’ambientazione in cui si devono svolgere i racconti di Criature. La storia ha inizio quando avviene una scomparsa. Da quel punto in poi la trama è libera.

Per partecipare a Criature ci sono poche e semplici regole raccolte in un “manuale” di tredici pagine. Per ricevere il manuale è sufficiente mandarci un messaggio su uno qualsiasi dei nostri canali.

Ho messo in piedi anche una breve FAQ.

Qui invece c’è una pagina che aggiornerò ogni volta che verrà pubblicato un nuovo capitolo di Criature.

Tutti possono partecipare, non si vince niente, ma ci si diverte.

La pubblicazione dei racconti avverrà su diverse piattaforme. Ogni autore può scegliere quella che più gli piace. Ad esempio, io li pubblicherò su questo blog. Flavio invece ha deciso di usare il profilo Medium di Criature.

Oggi iniziamo con “Tredici più uno”, un racconto in 6 parti, ogni giovedì su Medium.

Cosa aspettate? Le Criature vi aspettano.

Un pensiero su &Idquo;Oggi nasce una criatura

  1. Pingback: Criature [s1e2] | trenta per cento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...